Il tuo browser non supporta JavaScript!

Migranti e rifugiate

Migranti e rifugiate
titolo Migranti e rifugiate
sottotitolo Antropologia, genere e politica
autore
editore Edizioni Libreria Cortina Milano
formato Libro
pagine 236
pubblicazione 19/0920
ISBN 9788870432145
 
21,00
 
Spedito in 3 giorni
Questo libro interseca prospettive di genere e di antropologia femminista con indagini sulle donne rifugiate e migranti a partire dagli anni Settanta del secolo scorso. Il testo esplora alcuni studi etnografici sulle migrazioni delle donne alla luce dei passaggi storici delle teorie di genere e femministe, proponendo un’angolatura teorica innovativa per lo studio della mobilità umana. 
In contrasto con l’immagine persistente che ritrae immigrate e rifugiate come soggetti sospesi dalla storia, queste pagine mostrano come siano proprio coloro che infrangono sicurezze, presentandosi sulla scena politica come profughe e migranti, superando le linee del colore, del genere, della classe, a proporre prospettive radicali per l’analisi dei poteri dello Stato, delle gerarchie sociali e anche dell’ineguale distribuzione politica del dolore. 
In senso più ampio, il volume è un’occasione per mostrare il potenziale scientifico e politico delle prospettive di genere e femministe di fronte all’analisi dei processi sociali e del potere, e per mettere in luce quanto la mobilità umana sia centrale per discutere delle strutture di dominio e prevaricazione, di subordinazione e lesione dei diritti, di resistenze e di lotte.
 

Biografia dell'autore

Barbara Pinelli

Barbara Pinelli insegna Antropologia dei processi migratori presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Si occupa di migrazioni forzate e di rifugiati coniugando prospettive di antropologia politica, studi sul potere e sul soggetto con riflessioni femministe e di genere. Le sue ricerche sono in particolare rivolte alla violenza di genere nelle migrazioni delle donne richiedenti asilo.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.