Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri

Mindfulness

Dalla teoria alla pratica. Verso una nuova consapevolezza

di Alberto Rossitto

editore: ISC Editore – Istituto di Scienze Cognitive Editore

pagine: 76

L’autore espone i principi chiave della Mindfulness e fornisce indicazioni utili su come utilizzarla efficacemente.

Binswanger e Freud

Tra psicoanalisi, psichiatria e fenomenologia

di Civita Alfredo, Molaro Aurelio

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 270

Nel presentare criticamente il problema della malattia mentale all’interno della particolare prospettiva filosofico-psichiatrica di Ludwig Binswanger e in stretta connessione dialettica con la ben più conosciuta e paradigmatica riflessione freudiana, il presente lavoro non può che far propria l’istanza fondamentale che ha animato e che tuttora continua ad animare tanto la psichiatria fenomenologica quanto la psicoanalisi, ovvero l’imprescindibile necessità di una considerazione strutturale del fenomeno psicopatologico che, attribuendo un senso e una precisa legittimità antropologica ai sintomi e alle singole manifestazioni morbose, si dimostri in grado di collocare (o ricollocare) al centro dell’interesse psicologico-psichiatrico l’essere umano in quanto persona e in quanto progetto. Gli autori Aurelio Molaro, laureato in Filosofia, collabora attivamente con la cattedra di Storia della Psicologia dell’Università degli Studi di Milano in qualità di cultore della materia. Con Alfredo Civita ha scritto il capitolo “Fenomenologia, psicologia e psichiatria” per il volume Storia della fenomenologia, a cura di Antonio Cimino e Vincenzo Costa (Roma 2012). Alfredo Civita, psicologo e psicoterapeuta, insegna Storia della Psicologia presso l’Università degli Studi di Milano ed Elementi di Psicoanalisi presso la Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica di Milano. Tra le sue opere: La filosofia del vissuto (Milano 1982), La volontà e l’inconscio (Milano 1987), Ricerche filosofiche sulla psichiatria (Milano 1990), Saggio sul cervello e la mente (1993), Introduzione alla storia e all’epistemologia della psichiatria (Milano 1996), Psicopatologia (Roma 1999), L’inconscio (Roma 2011).

Disuguaglianze sociali, eterogeneità individuali

di Lucchini Mario

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 178

Questo volume affronta, con taglio innovativo, una selezione di argomenti teorici e di ricerca sul tema delle disuguaglianze sociali. La retorica dell'uguaglianza che ricorre diffusamente nelle scienze sociali, ha rimosso di fatto le diversità personali - per ragioni sia sostantive sia metodologiche - legate alla difficoltà di concetualizzare e di quantificare l'eterogeneità individuale. Solo pochi autori hanno avuto l'accortezza di sottolineare come da tale disconoscimento possano derivare conseguenze profondamente antiegualitarie. I temi della stratificazione e della disuguaglianza sociale vengono presentati dall'autore in una doppia prospettiva paradigmatica: quella sociologica standard, incapace di "graffiare" la superficie degli eventi sociali, e quella naturalizzata, che, attingendo a scienze comportamentali robuste quali l'etologia, la sociobiologia, la psicologia evoluzionistica e la genetica del comportamento, negli ultimi anni si sta rivelando foriera di sviluppi positivi. L'autore Mario Lucchini insegna Metodi di ricerca quantitativa al Master of  Science in Business Administration presso la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana e Sociologia generale all'Università degli Studi di Miano-Bicocca.

Cronologia della psicologia clinica

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 518

Una cronologia che tratteggia la storia della psicologia clinica secondo un ordine temporale in cui trovano posto anche i principali avvenimenti storici e alcune delle scoperte scientifiche più rilevanti. Uno strumento utile per contestualizzare e collegare le informazioni e i fatti salienti di questo specifico ambito di conoscenza, dalla fondazione del primo laboratorio di psicologia sperimentale (1879) fino ai giorni nostri. In un percorso di oltre 130 anni si snodano le tappe fondamentali della psicologia clinica, articolate in sottosezioni che si propongono di facilitare la consultazione. Alcune sezioni sono dedicate agli approcci teorici maggiormente diffusi e ai modelli della mente sottesi ai principali trattamenti psicoterapeutici; un’altra sezione include la storia della testologia, declinata in una breve descrizione dei principali test pubblicati; un’altra ancora riporta gli eventi fondamentali che hanno contraddistinto la storia della psichiatria, i Manuali di classificazione e i principali psicofarmaci. La ricerca in psicologia clinica e lo sviluppo degli strumenti statistici per la psicologia costituiscono un’ulteriore sezione. Il volume può dunque costituire un utile strumento di lavoro per studenti universitari, specializzandi e docenti delle scuole di psicoterapia ed essere un valido ausilio nella preparazione degli esami, così come dell’Esame di Stato per l’abilitazione alla professione di Psicologo. Le autrici Elena Berselli, psicologa e psicoterapeuta, è professore a contratto di Psicodiagnosi e indicazioni al trattamento presso l’Università degli Studi della Valle d’Aosta, e membro associato dell’Associazione per la Ricerca in Psicologia clinica (ARP).  Margherita Lang, psicologa e psicoterapeuta, è professore ordinario di Psicologia dinamica presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, membro associato della Società Psicoanalitica Italiana (SPI) e socio fondatore dell’Associazione per la Ricerca in Psicologia clinica.

Eclissi!

Quando sole e luna danno spettacolo in cielo

di Bastoni Marco

editore: Springer Verlag

pagine: IX, 138 pagg.

Le eclissi di Sole e di Luna sono fra gli spettacoli più avvincenti della Natura; questo libro è una guida completa alla loro osservazione e spiega come cercare, vivere e fotografare questi eventi senza necessariamente essere astrofili esperti. Cosa posso osservare durante un’eclisse? Da dove? E quando? Un’accurata selezione delle 10 eclissi imperdibili da qui al 2050 chiude l’opera, aiutando il lettore nella pianificazione delle osservazioni. Preparate i bagagli, guardate l’eclisse e lasciatevi emozionare!  

Matematica e Arte

Forme del pensiero artistico

di Catastini Laura, Ghione Franco

editore: Springer Verlag

Il libro vuole saldare didattica e divulgazione su un tema di grande fascino come quello dei rapporti tra la matematica e l'espressione artistica cercando di andare oltre alle ovvietà che spesso circondano questo argomento, alle facili metafore, a esoterici misteri, con l'obiettivo di fornire un quadro concettuale matematico per quanto possibile rigoroso, accessibile a una cultura liceale, isolando quei temi per i quali non sia pretestuoso l'intreccio tra matematica e arte. Il Cd che accompagna il testo raccoglie il materiale didattico prodotto nella attività laboratoriale con gli studenti: schede di lavoro, animazioni, film, pagine di geometria dinamica, e può essere utilmente utilizzato da chi intenda riproporre nel proprio contesto didattico questa esperienza.

La diagnosi in medicina

Storia, strumenti, scenari e incertezze nell’incontro trapaziente e medico

di Luigi Pagliaro, Bobbio Marco

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: / pp. 348

Riportando al centro dell’attenzione la diagnosi, come primo e fondamentale atto medico, Pagliaro, Bobbio e Colli contribuiscono a colmare una lacuna, che è innanzi tutto culturale, attraverso un’analisi rigorosa del procedimento diagnostico arricchita dalla presentazione di 46 casi clinici. Per i giovani in formazione questo libro si propone come un’introduzione alla diagnosi, per i medici professionalmente già maturi vuole essere uno stimolo alla riflessione sulla pratica clinica e sugli ostacoli che quotidianamente incontrano. • Dalla diagnosi alla terapia, passato e presente • Pattern recognition, storia ed esame fisico • Indagini diagnostiche • Il ragionamento diagnostico • Comunicare la diagnosi • Probabilità diagnostiche e soglie decisionali • Studi diagnostici e valutazioni probabilistiche • Fattori di rischio e diagnosi • Errori in medicina ed errori diagnostici • Come si impara a fare diagnosi? Luigi Pagliaro è professore emerito all'Università degli studi di Palermo Marco Bobbio dirige S.C. Cardiologia presso l'Azienda sanitaria Santa Croce e Carle di Cuneo Agostino Colli dirige il Dipartimento Area medica dell'Ospedale A. Manzoni di Lecco

Itinerari estetici del brutto

di Giordanetti Piero, Mazzocut-Mis Maddalena

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 256

Da sempre emarginato e negletto nell’intera storia della letteratura e delle arti occidentali, nel Settecento il brutto assume la dignità di oggetto della riflessione estetica, aprendosi un varco che gli consentirà poi, tra Ottocento e Novecento, di collocarsi a buon diritto tra le categorie preposte alla definizione delle opere d’arte. Da quel momento decisivo per la storia della cultura, filosofi, poeti e romanzieri hanno contribuito a esplorarne via via le possibilità immaginative ed espressive, tracciandone non una strada larga e spianata, ma tanti piccoli e tortuosi itinerari. Gli autori Piero Giordanetti insegna Storia della filosofia all’Università degli Studi di Milano. Maddalena Mazzocut-Mis insegna l’Università degli Studi di Milano. Gabriele Scaramuzza ha insegnato Estetica a Padova, Verona, Sassari e, da ultimo, a Milano.

Fenomenologia della nutrizione

Fenomenologia della nutrizione

di Boselli Pietro M.

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 186

La Fenomenologia della nutrizione è l'insieme dei fenomeni biologici che caratterizzano i processi della nutrizione e che si manifestano all'interno e all'esterno dell'organismo vivente attraverso modalità specifiche sperimentali, osservabili e misurabili. Attraverso l'applicazione di questo modello biomatematico, l'autore propone protocolli operativi riguardanti le esigenze alimentari e nutrizionali di tutte le tipologie di soggetti (sani, sportivi, obesi, portatori di patologie). L'autore Pietro Marco Boselli è docente di Biologia modellistica della nutrizione presso la facoltà di Scienze dell'Università degli Studi di Milano.

Il gruppo esperienziale

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 232

Se è vero che, come sosteneva Freud, "la psicologia individuale è, al tempo stesso, fin dall'inizio, psicologia sociale", l'aumento delle pratiche di gruppo in ambito psicoanalitico rende necessari un'evoluzione formativa e un aggiornamento sul tema. Occorre, infatti, rielaborare criticamente l'eperienza che tutti possiamo fare di noi stessi, del nostro stare in gruppo, delle occasioni di legame e conoscenza che il gruppo offre, evitando il rischio di concepirlo come gruppo-massa, anzichè come gruppo pensante ed evolutivo. Questo gruppo longitudinale, comprendente riflessioni che datano dal primo gruppo esperienzale condotto negli anni Settanta da Francesco Corrao per i soci del "Pollaiolo" di Roma fino a esperienze attualmente condotte da Claudio Neri e da Stefani Marinelli nel contesto univeristario, presenta l'evoluzione teorica e tecnica della ricerca psicoanalitica in questo ambito,  modelli storici legati all'introduzione in Italia del pensiero di Bion e i risultati più recenti della pratica formativa. I curatori Stefania Marinelli insegna Psicologia clinica presso la facoltà di Medicina e psicologia della "Sapienza" Università di Roma. E' socio ordinario con funzioni di training dell'IPG (Istituto italiano di psicoanalisi di gruppo) e membro dell'EFPP (European Federation for Psychoanalytic Psychotherapy in the Public Sector); è psicoterapeuta psicoanalita SIPP (Società Italiana di psicoterapia psicoanalitica). Ha fondato nel 2000 l'ARGO (Associazione per la ricerca sul gruppo omogeneo). E' autrice di numerose pubblicazioni. Claudio Neri è professore ordinario presso la facoltà di Medicina e psicologia della "Sapienza" Università di Roma; visiting professor presso le universItà Lumière Lyon II e Descartes Paris V. E' membro ordinario con funzioni didattiche della SPI (Società psicoanalitica italiana), della IPA (International Psychoanalytic Association), della IAGP (International Association for Group Psychotherapy and Group Processes) e del London Institute of Group Analysis.   E' anche membro onorario della COIRAG e della ARGO. E' autore di numerose pubblicazioni.  

Sensibili al corpo

I gesti della formazione e della cura

di Gamelli Ivano

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 134

Il corpo di cui oggi molto si parla è un corpo che poco si ascolta. è un corpo costretto da una visione che disgiunge parola e movimento, percezione e azione, ragione ed emozione. Avvalendosi delle ricerche e delle suggestioni più innovative - nelle scienze, nelle arti, nel teatro, nella letteratura - questo testo suggerisce un differente modo di pensare e vivere il corpo, attraverso il recupero di sensibilità e gesti conosciuti ma sovente dimenticati. Qualità espressive e comunicative che qui si propongono per l’universo simbolico al quale attingono e a cui aprono: per rivitalizzare la nostra quotidianità stordita dai discorsi come pure per rianimare le nostre disincarnate pratiche di formazione e di cura. Con uno sviluppo narrativo che attraversa momenti del nostro imparare dall’esperienza, il libro si offre quale via d’accesso al riconoscimento della complessità che noi siamo; la proposta di una nuova consapevolezza capace di riconnettere la relazione e la conoscenza alla presenza corporea. L'autore Ivano Gamelli insegna Pedagogia del corpo all’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Quella volta che ho imparato (con L. Formenti, 1998), I laboratori del corpo (2009), Pedagogia del corpo (2011).

Mother is here

La donna in Vertigo di Alfred Hitchcock

di Giori Mauro, Subini Tomaso

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 86

Si ripubblicano qui, in una versione rivista, tre saggi concepiti per esigenze didattiche e già apparsi nel 2006. Loro oggetto sono la concezione e la rappresentazione delle figure femminili nel film Vertigo (La donna che visse due volte, 1958) di Alfred Hitchcock, in relazione sia all’autore sia alle forme del genere melodrammatico. Un saggio introduttivo riassume le coordinate essenziali della fortuna critica di Hitchcock, necessarie a contestualizzare i due contributi analitici: nel primo si verifica se e in quale misura un film di genere come Vertigo possa aver accolto certe “ossessioni personali” del regista, definito “autore” per questo motivo dai suoi primi esegeti; nel secondo si approfondiscono i ruoli simbolici che, sulla scorta della psicoanalisi, Hitchcock attribuisce ai suoi personaggi, e segnatamente a quelli femminili, alla luce della peculiare concezione del melodramma propria del regista. Gli autori Mauro Giori collabora con il Dipartimento di Storia delle arti, della musica e dello spettacolo dell’Università degli Studi di Milano. Tomaso Subini insegna presso l’Università degli Studi di Milano.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.