Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri

Architettura degli interni domestici

Per una storia dell'abitare occidentale

di Ottolini Gianni

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 270

Ogni casa è un insieme finito e totale, in rapporto con ciò che sta intorno, costituito da un complesso di spazi atmosferici e di margini costruiti che lo separano dall’esterno, da arredi fissi e mobili, dagli aspetti di comfort ambientale, di luce naturale e artificiale, di colori e sottolineature espressive proprie della decorazione. Le forme dell’architettura domestica incarnano in questo insieme le diverse prospettive in cui l’abitare privato è interpretato, fantasticato e ordinato, fino ad acquisire un senso. Il libro descrive la specificità degli spazi e degli arredi del mondo occidentale, nella sua evoluzione dal passato ai nostri giorni. Ripercorre bisogni, aspirazioni e stili di vita dei ceti sociali, le ideologie sottostanti e le loro connessioni con le teorie estetiche, le tipologie degli edifici, le forme dei singoli elementi d’arredo, i materiali e le tecnologie costruttive. Viene qui considerata la singolarità irripetibile di ogni abitazione, ma l’eterno presente dell’arte, cioè l’insieme di forme meditate e realizzate in risposta a un profondo desiderio di utilità, verità e bellezza rende vicini ed emozionanti anche i segni di civiltà dell’abitare scomparse o lontane. L'autore Gianni Ottolini è professore ordinario di Architettura degli Interni e Allestimento al Politecnico di Milano dove, dal 1996 al 2003, è stato direttore del Dipartimento di Progettazione dell’Architettura. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Forma e significato in Architettura (2012) e Tre scritti su Sottsass (2013).

Meccanica Statistica Elementare

I fondamenti

di Massimo Falcioni, Vulpiani Angelo

editore: Springer Verlag

Discussione non eccessivamente tecnica di aspetti concettuali della Meccanica Statistica

La colonna

L'amore infelice degli architetti

di Kahlfedlt Paul

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 120

A cura di Michele Caja La forma architettonica ha due fattori che influiscono sulla sua configurazione: il riferimento a principi storici e un’espressione poetica della rappresentazione. Nell’applicazione di questi principi, di volta in volta, l’unicità di ogni progetto richiede un’interpretazione individuale degli elementi. Nel risultato si manifesta una variazione dei temi architettonici della costruzione spaziale e dell’espressività. La colonna assolve questo compito nel modo più congeniale. L'autore Paul Kahlfeldt è architetto, Professore di Fondamenti e Teoria dell’Architettura alla TU Dortmund. Dal 1987 è titolare dello studio Petra und Paul Kahlfeldt Architekten di Berlino, attivo in tutti i campi della progettazione architettonica.  

Cos'è una facciata?

Imparare da Alberti

di Neumeyer Fritz

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 120

A cura di Silvia Malcovati I fronti stradali, con le loro facciate, definiscono la fisionomia della città, perché la facciata è il volto architettonico creato per apparire in pubblico, in cui la società e i suoi cittadini si riflettono. Nei palazzi di Genova Nietzsche credeva di poter guardare in faccia i discendenti delle antiche famiglie nobili. La sua bella osservazione «le case ci guardano come volti» esprime una forma di percezione empatica dell’architettura che per noi, nonostante la distanza tra gli oggetti comparati, è comunque un fatto naturale. L'autore Fritz Neumeyer è stato Professore di Teoria dell’Architettura alla TU Berlin dal 1992 al 2012 e ha partecipato attivamente alla pianificazione urbana di Berlino dopo la riunificazione tedesca. È autore di numerose pubblicazioni sull’architettura e sulla città del XIX e XX secolo, tra cui Mies van der Rohe. Le architetture e gli scritti (1996). 

La townhouse berlinese

Un esperimento psicologico

di Stimmann Hans

editore: Edizioni Libreria Cortina Milano

pagine: 144

A cura di Silvia Malcovati, Michele Caja Dopo la caduta del Muro nel 1989, i progettisti e gli architetti ancora una volta si sono chiesti se la società dei primi anni del ventunesimo secolo si fosse arenata tra i frammenti del junk space, in architetture di conglomerazione episodica, o se non ci fosse, forse, una possibilità per continuare a sviluppare la cultura secolare della città europea, con il suo ampio spettro di tipologie abitative e di complesse relazioni di proprietà, al fine di preservare la città come era stata per secoli: un luogo di innovazione, ma comunque ancorato nella tradizione. L'autore Hans Stimmann è architetto urbanista. Come Senatsbaudirektor di Berlino dal 1991 al 1996 e dal 1999 al 2006 è stato responsabile dei piani per la ricostruzione critica della città. Dal 2008 è Professore Onorario di Progettazione Urbana alla TU Dortmund.

Terapia cognitiva basata sulla mindfulness per pazienti oncologici

Voltarsi gradualmente verso le difficoltà

di Trish Bartley

editore: ISC Editore – Istituto di Scienze Cognitive Editore

pagine: 430

Un manuale per praticanti che illustra un corso di otto settimane di MBCT rivolto alle persone affette da un tumore

Farmacologia Medica in uno sguardo

Settima edizione

di Neal Michael J.

editore: Raffaello Cortina Editore

Riconosciuto a livello internazionale come una delle più valide introduzioni allo studio della farmacologia, questo libro si rivolge agli studenti di tutte le discipline dell’area medico-scientifica. Gli elementi fondamentali degli argomenti trattati sono schematizzati in accurati diagrammi a colori, preziosi sia per la comprensione del testo sia per la preparazione degli esami. Giunto alla settima edizione e sottoposto a costante revisione e aggiornamento, il volume: – Presenta i principi essenziali dell’azione, dell’interazione, dell’assorbimento, del metabolismo e dell’escrezione dei farmaci – È organizzato in base alle condizioni e alle patologie, per una visione focalizzata sulla clinica – Fornisce i necessari riferimenti alla  siopatologia, per favorire la comprensione degli effetti dei farmaci e della loro scelta – Indica le terapie di scelta per le diverse condizioni e patologie – Istituisce collegamenti tra le classi di farmaci e le condizioni cliniche con rimandi tra i diversi capitoli – Consente l’autovalutazione mediante una serie di casi di studio, fornendo le relative risposte complete. L'autore Michael J. Neal è Professore emerito di Farmacologia presso il King’s College London.

Le cefalee

Clinica e terapia

di Vincenzo Bonavita, Gennaro Bussone

editore: Raffaello Cortina Editore

Il mondo delle cefalee rappresenta, fra tutte le patologie mediche, quanto di più complesso si possa immaginare. L’ultima classificazione dell’IHS (International Headache Society) pubblicata nel 2013, l’International Classification of Headache Disorders (ICHD-3), contempla quasi 50 forme di cefalea primaria e più di 150 cefalee secondarie ad altre patologie. Districarsi in questo labirinto diagnostico è fondamentale per poter impostare una risposta terapeutica adeguata. Scopo di questo testo è fornire dei chiari punti di riferimento a chiunque decida di occuparsi di cefalee. Il volume – nato dall’esperienza quotidiana degli autori, rivista in chiave didattica grazie all’ASC, Associazione per una Scuola delle Cefalee, dove quasi tutti sono impegnati come docenti – si pone come un testo teorico approfondito e completo, ma anche come un manuale pratico da consultare e tenere sempre a portata di mano, irrinunciabile supporto alla nostra attività clinica e fedele compagno di lavoro quotidiano. Tutti i curatori hanno partecipato alla fondazione di ANIRCEF e di F.I.Cef. e alla nascita della Scuola delle Cefalee, ASC, di cui Bonavita, Bussone e Manzoni costituiscono la presidenza e Casucci e Frediani, insieme ad altri neurologi, il board didattico.

La depressione bipolare

Conoscere e affrontare il disturbo bipolare: una guida per pazienti e familiari

di Gianfranco Graus

editore: ISC Editore – Istituto di Scienze Cognitive Editore

pagine: 158

Questo libro, rivolto alle persone bipolari, ha lo scopo di far comprendere questo disturbo e arginarne le manifestazioni più delicate.

Terapia di coppia focalizzata sulle emozioni con sopravissuti al trauma

Il potenziamento dei legami di attaccamento

di Sue M. Johnson

editore: ISC Editore – Istituto di Scienze Cognitive Editore

pagine: 238

Il testo della Johnson offre un testo innovativo e fondamentale nel campo della terapia di coppia.

DSM-5 Diagnosi differenziale

di First Michael B.

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 352

Fare diagnosi richiede la capacità di ottenere informazioni dal paziente, di identificare i sintomi, riconoscere i pattern e determinare le possibili cause. I clinici esperti riconoscono che la diagnosi differenziale è un’arte, non una scienza, e accettano di buon grado gli strumenti che possono aiutarli in questo difficile compito. DSM-5® Diagnosi differenziale aiuta i clinici e gli studenti a imparare il processo della diagnosi psichiatrica e migliorare le loro capacità di formulare una diagnosi differenziale esaustiva, fornendo un’ampia varietà di approcci che comprendono un percorso diagnostico in 6 passi, 29 “alberi decisionali” e 66 tabelle di diagnosi differenziale che possono essere usate per verificare una diagnosi presunta. Il Manuale contiene anche la classificazione del DSM-5 per facilitare il processo di codifica. L'autore Michael B. First è professore di Psichiatria clinica presso la Columbia University.

Le parti lasciate fuori

editore: CIS Editore

pagine: 180

Le parti lasciate fuori è un romanzo ricco di suspense che narra di una povera famiglia di coltivatori di grano nella quale ogni generazione tiene la successiva in una presa letale fino all'esplosione di una rivolta omicida. I personaggi disegnati meravigliosamente, tutti a modo loro, sono risoluti a fuggire al destino che è stato loro inflitto, e alcuni sembrano quasi riuscirci.   “Thomas H. Ogden, probabilmente il più celebre scrittore contemporaneo in campo psicoanalitico, dimostra la sua capacità narrativa nello splendido romanzo d'esordio, Le parti lasciate fuori. Il suo occhio attento alla complessità delle relazioni e delle fragilità umane rende i personaggi così reali e avvincenti che sembrano uscire dalle pagine del libro. Il romanzo di Ogden conferma che i concetti più veri sviluppati in psicoanalisi sono già presenti nell'intuito dell'artista. Questa storia tiene vivo l'interesse del lettore dai suoi primi paragrafi e non lo lascia fino alla sua straziante conclusione. Ho trovato praticamente impossibile mettere da parte questo libro.” Antonino Ferro, MD, Presidente della Società Psicoanalitica Italiana L'autore Thomas Ogden, MD è uno dei più noti psicoanalisti a livello mondiale. Ha pubblicato undici libri di saggi sulla teoria e pratica della psicoanalisi, e sugli scritti di Frost, Borges, Kafka, Heaney, Stevens e altri. I suoi lavori sono stati tradotti in diciannove lingue. Vive a San Francisco, in California, dove pratica la psicoanalisi e insegna sia psicoanalisi che prosa creativa. I suoi libri più recenti in edizione italiana sono: L'orecchio dell'analista e l'occhio del critico - ripensare psicoanalisi e letteratura (coautore Benjamin H. Ogden); Il leggere creativo - saggi su fondamentali lavori analitici; Riscoprire la psicoanalisi - pensare e sognare, imparare e dimenticare. Il Dr Ogden ha ricevuto nel 2004 dall'International Journal of Psychoanalysis il premio per il “più importante saggio dell'anno”; nel 2010 ha ricevuto l'Haskell Normal Price per “il risultato eccezionale come psicoanalista, clinico, docente e teorico”, e nel 2012 il Sigourney Award per “i suoi contributi nel campo della psicoanalisi”.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.